Come vestire con stile una taglia comoda

Come vestire con stile una taglia comoda. Essere curvy ormai si sa è una vera e propria moda di stile e femminilità. Ma modelle bellissime a parte, molte sono le donne “vere” che vestono taglie oltre la 46. Talvolta con fatica e frustrazione, perchè si è portate erroneamente a credere, che non si possa stare bene con nulla, se non si entra in una classica taglia 42. Chi lo dice? La moda veste, con gusto, tutte le donne e avere curve e qualche chilo di troppo non è di certo un buon motivo per non puntare sul look e su mise modaiole, che ci valorizzino. Ovviamente ci vuole un pò di attenzione e qualche arguto stratagemma. Vediamo allora, passandoli in rassegna, quali dei trend estate 2017 sono più o meno adatti se si vestono le cosiddette taglie comode. Unica doverosa premessa: la taglia è proporzionata all’altezza. Una donna alta 1,78 taglia 46/48 non è una taglia comoda.

  • Volant e rouge. Sì, ma con moderazione. Evitare sempre le maniche a sbuffo e i pepli in vita amentano la percezione della figura. Meglio se non si vuole rinunciare al trend segliereun accenno di volant sul polso oppure una rouge al centro di una camicia.
  • Mules e Sabot. Via libera, ma meglio se con almeno un pezzetto di tacco, anhe 4 cm possono slanciare e fare la differenza.
  • Abiti e gonne a ruota. Semaforo rosso, a differenza di quello che si può pensare le curve vanno sottolineate con linee a tubino o morbide.
  • Colori pastello. Attenzione a non sceglierli nella parte inferiore del look. No ai pantaloni chiari, ma staranno benissimo maglie e camicie light tone.
  • Pantaloni coulottes o a palazzo. Solo se siete alte altrimenti meglio degli skinny a vita alta per proporzionare e snellire la figura.
Articoli Recenti