Maggio: consigli di stile

Maggio: consigli di stile. Il mese delle rose è iniziato e con lui la voglia di vestirsi a nuovo con capi della stagione calda e tessuti leggeri. Ma il tempo molto spesso è ancora incerto e l’influenza è dietro l’angolo.

Inizia anche il tempo delle cerimonie che getta nel panico la gran parte delle donne. Metterò le calze e se fa freddo? Posso già indossare i sandali?E via discorrendo…

Proviamo allora a stilare un decalogo con consigli di stile e semafori rossi o verdi su alcune regole di moda che devono per forza essere rispettate oppure bellamente tralasciate.

  1. Non si può uscire senza un capospalla. Anche in una giornata di sole a maggio la moda prevede ancora che un look perfetto sia finito con una giacca o un soprabito leggero. Specialmente se si è invitati ad una cerimonia non è adeguato presentarsi con una pachemina a coprire l’abito.
  2. Semaforo rosso per i collant. A maggio, anche a costo di ibernarsi, le gambe devono restare nude. Se, come può accadere, siete ancora molto chiare di carnagione optate per pantaloni o tute anche eleganti in caso di cerimonia. Le uniche calze consentite sono quelle a rete, ma non sono adatte a delle cerimonie formali!
  3. Via libera a golfini e pullover in misto lana o cachemire. Per abbattere il freddo può non bastare il cotone, benissimo armarsi di maglieria più pesante, a patto che sia colorata.
  4. No al nero per le cerimonie. Passi in inverno, ma da maggio in poi vietatissimo il look total dark,  meglio optare per un blu o un marrone da schiarire con accessori soft o colorati.
  5. Il total white. Fate attenzione a lanciarvi per evitare l’effetto mozzarella è opportuno a maggio scegliere nuance più calde come l’avorio e il nude. L’effetto candido sarà lo stesso!
  6. Semaforo verde per i sandali! Ma solo alti, per serate e cerimonie. Per i sandali flat e le zeppe sarà necessario aspettare almeno metà giugno.
  7. Stivali? Si ma selezionati. No alla pelle e ai colori scuri, si ai tessuti e allo scamosciato chiaro.
  8. Moda capelli: da maggio in poi non c’è pettinatura che non si possa osare. E’ ufficialmente iniziato il tempo delle trecce.
  9. Trucco e make up: é il mese del rosa e delle tinte ancora fredde. No assoluto ai trucchi cangianti e ad effetto bronze.
  10. La lunghezza delle gonne. La minigonna è per le giovani si sa, ma con la calza scusa in inverno l’età si alza tranquillamente. Da maggio in poi, tornano valide le regole del bon ton più rigido. Sopra i 40 anni la lunghezza di una gonna con la gamba nuda deve essere rigorosamente al ginocchio.
Articoli Recenti